dimmi cosa ridi

dimmi cosa ridi
sopra gli ossi
come denti
ancora freschi
caduti appena
lattanti battono
la cassa/senti?
battono cassa
dimmi cosa
ridi
sopra i figli solo resti
dimmi cosa
resti
mentre ridi
mentre sbrani questi
denti
sempre
bianchi
davanti dritti
senza placca
senza faccia
io li chiamo
denti
di iena
che monta
la carogna
scopa i fianchi avanzi, difficili troppo larghi
toglie il liquido dalla ghiandole/assesta/sistema
rosicchia criceta la tragedia
per portare la corona
si mette di schiena
mostra il culo
la coda il retto l’osso sacro
e davanti sbrana
solo colli esposti come travi
spolpati
solo crolli
e sopra i mostri

Alessandra Carnaroli

Questa voce è stata pubblicata in premio baghetta. Contrassegna il permalink.

2 risposte a dimmi cosa ridi

  1. mich ha detto:

    essere autentici, anzi volerlo esserlo con ironia è devastante. umiltà please!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...