riposare leggeri dentro un braccio
o una gamba

essere indifesi come una spalla
esposta a tutti i pesi

di nascosto pregare
sulla punta delle dita

separarsi soltanto a luci spente
ogni notte

e sparire (solo) nelle onde delle lenzuola

prendere un libro aperto
e accelerare ogni immaginazione

scaldarsi in un cerchio di sole
da soli

dimenticare il discorso funebre
del medico

una foglia sopra l’altra

è questa la comprensione dell’abitudine

Francesco Balsamo

Questa voce è stata pubblicata in premio baghetta e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...